Tatiane Janaina Giannelli






Orfanotrofio

Pietre grigie
intorno a menti (a)dorate,
giovani vite
in lunghe attese;
attesa di un tempo che verrà
come il sorgere del sole
ai bordi di un sorriso
a riflettere su mano nella mano.
Occhioni scuri avvisano
l’arrivo della luna piena
nel futuro da scoprire
per abbracciare il passato
scolpito nella memoria.
E che l’unione fa la forza
E che la forza è nell’unione.

*

Poesia


La scrittura
può essere breve,
immensa;
alquanto aspra,
buona,
mai limitata
e/o banale.
Il dipinto
può essere circolare,
colorato, grande;
alquanto saporito,
mai scontato
e/o calmo.
Dondolanti,
le gambe si muovono
al ritmo di solari note.
La danza
non può essere spiegata
né tantomeno descritta
da parole;
bensì osservata,
ammirata, scrutata
con occhi sgranati
dal fotografo Stupore.

*
















–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Tatiane Janaina nata in Amazzonia (Brasile) il 18 febbraio del 1980. Cresciuta dalla strada e allevata dalla terra. Mamma da quasi 18 anni di uno splendido ragazzo. Dalla sua meraviglia, la vita regala entusiasmo, stupore e curiosità amplificando i sensi con il dono di vista fotografica e l'istinto per la poesia. C'è chi la chiamerebbe ispirazione, per me è Musica.