Sonia Camagni





TESI L'ORECCHIO

Tesi l'orecchio,
fra tutti non c'eri,
non mi aspettavi.

Andai persino dai senza memoria,
forse eri li,
aspettando di ricordare.

Strinsi le mani
e fra tutte non c'eri.

Provai persino a sfiorare le statue,
forse eri li,
da secoli per un nome.

Andai perplessa agli oggetti smarriti:
forse saresti venuto a cercarmi,
ma fra tutti non c'eri.

Il dubbio che non fossi esistita
fu il solo refrain che mi disperse:
quel suono vuoto
che cantano le ossa senza vita.
Allora decisi di essere un seme,
un grumo di poesia,
per fecondare un verso
e nascere...
















–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––


Sonia Camagni nata a Como il 16/12/1965. Compie studi linguistici ed inizia a scrivere nel 2013 Anno 2014: 25 ottobre terzo classificato concorso letterario nazionale cinquantesimo marcelli di ancona sezione poesia con la silloge “Emozioni Itineranti”; 5 dicembre Senigallia premio letterario patrizia brunetti terzo premio - sezione poesia partecipazione con poesia in antologie casa editrice Nuovi Orizzonti di Roma “Tiburtino” e “Federiciano” Anno 2015 30 luglio Partecipazione a "Portici di versi" (iniziativa promossa dall'Associazione Culturale Sena Nova di Senigallia)18 Settembre Sirmione Finalista e diploma di merito sezione "arte e vita" Premio Nazionale di poesia "Terra di Virgilio" Prima edizione 2015 Anno 2016 17 aprile Esce il libro di Vincenzo Marzocchini: “Fotografi nelle Marche dal dopoguerra ad oggi”. La sezione “Scritture di versi e di luce” è dedicata a Sonia Camagni; 21 Maggio Mantova Finalista  sezione "arte e vita" Premio Nazionale di poesia "Terra di Virgilio" Seconda edizione 2016 – alla data attuale 27.04.2016 non si conosce l’esito. Le poesie sono unite a fotografie della stessa autrice in una forma espressiva che contempla entrambe le modalità di scrittura (penna e luce) per un sentire che si manifesta nella convivenza di immagine e parole.