Liana Pintea






IN UNA NOTTE

In una notte
Quando tutto sarà finito
Camminerò scalza nel cielo
Sopra tutti gli alberi
Come ho già sognato spesso

Ed allora che mi prenderò
La mia vincita
Perché dai gradini di marmo
Che avrò come amici
Insieme ai gemelli
Della luna che ride
Io vi guarderò attenta

Sarò cosi lontano
Per voi irraggiungibile
E voi laggiù
Nel vostro mondo
In una foresta di pietra
Come sono sempre state
Le vostre anime vuote















–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––















Liana Pintea Sono nata il 20 Marzo del 1965, in Romania. La mia vita non è stata mai una poesia ... per questo mi piace la poesia ... è il mio modo di essere felice, di evitare l'inevitabile.Sono nata a Bucarest, almeno è lì che sono stata trovata. Ho vissuto fino a quasi 6 anni in un orfanotrofio. Poi sono stata adottata da una famiglia, dove la mia permanenza è stata abbastanza tesa. Dopo i 18 anni, la mamma adottiva è morta. Mi sono dovuta regolare da sola, perché mi è stato detto, dritto in faccia, che nessuno mi doveva niente. Ho due figli, sono vedova e lavoro come badante da 11 anni in Italia...Questa è la mia vita, in poche parole...