Grazia Bianco







BISCEGLIE

Un attimo ed è già attesa di qualcosa
un raggio scuote l'emozione sul volto 
pallido e teso
lentamente come lieve carezza
la pelle si accalda e vive...si sei tu oh Donna!
Sulle mura secolari sei seduta come una adolescente
occhi fissi ti esplorano
ti giudicano come fossi inopportuna e senza identità...
abbraccio il mio corpo
rabbrividisco per le folate di vento gelido dell'umanità
lascio il Tempo inclemente entrare nel mio essere
per mordere velocemente l'attimo non voluto!
Penso alla mia natia città
vorrei che lei fosse più intima con me
che aprisse le braccia e mi cullasse...
lei così bella nella sua veste marina
un quadro pittoresco
un angolo ricco di storia e povero di amore...
Bisceglie del cuore
madre assoluta della mia vita
album di piccoli ricordi...
pochi a volte feroci e freddi
ferite che stentano a rimarginarsi
luogo da rincontrare
da amare per altro e per altri...
Lì sul porto secolare vorrei riscrivere
storie e favole
vorrei amare e cantare
sulle mie tele vorrei lasciare la firma 
vorrei sentire la magia di un paese che sa ammaliare
con luci e scorci 
vorrei scrivere rime e versi  come fossero rossi grani di passione
cammino e fotografo nel cuore
nella camera oscura più sicura che ci sia
accogliendo sulla pelle quella unica brezza  marina
che rinfresca il cuore...Bisceglie!












–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––






Grazia Bianco Nata a Bisceglie, amante dell'arte e della poesia. "Amo scrivere le emozioni che nascono dal cuore... musa indiscussa della mia vita: il Mare!" Dipingere e trasformare i colori delle emozioni è una passione pura. Dopo varie vicissitudini rinasce e ritorna sui banchi di scuola e dopo una meravigliosa maturità classica artistica e varie botteghe d'arte esprime tutta la sua colorata essenza! Si ritiene una zingara nell'arte a 360° e ritiene che un individuo non dovrebbe vivere senza Poesia, colori e musica. Pubblica su varie antologie e siti.