Daniela Sannipoli






VADO A FARE LA SPESA

Appunto i miei versi
sul bloc-notes della spesa:
pane
latte
uova
e un " ti amo"
affianco a "candeggina".
Tutto è confuso,
mescolato,
in questo ennesimo
affaccendatissimo
giorno di bucato. 
Brillano bianche
le lenzuola di ieri,
ma le correggo
con l'ultimo rossetto
glitterato.
Così
E' alla pesca
il morso sulla strada,
che ogni giorno
si adegua alla mia vita.
E più è presto
più affretto il passo,
con la testa.
Basterebbe attraversare
e non lo faccio.
"Sempre più bella, signora!"
sorride il negoziante
mentre incarta
un illusione.
E più è tardi
più rallento il passo,
calcolando pesi e vuoti
senza sporte.
Cerco un po'
l'indugio sulla soglia:
tra chiave e serratura
ho ancora tempo
"Vieni, è pronto!"
La tavola è perfetta.
Non manca nulla:
c'è perfino
la torta con la panna.











–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Da "Rosso fuoco" Menna Edizioni 

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––











Daniela Sannipoli insegna Lingua e cultura spagnola negli istituti superiori. È delegata culturale del Liceo Poético de Benidorm, Spagna. Ha pubblicato le raccolte Il mio amore è intraducibile (deComporre Edizioni, Gaeta,2015) e Rosso fuoco (Ed.Menna, Avellino, 2009).