Cristina Sbrilli





REALTA'

Realtà... Foglia bianca su cui poggia una ciliegie rossa, che scende sinuosa su un campo nero nero come il carbone.... Mano mano che gli si avvicina il campo nero nero come il carbone si apre, crea un buco sempre più ampio e profondo, perché il campo nero nero non può sopportare il contatto con la foglia bianca come il latte con sopra la ciliegia rossa.
La voragine si espande, si estende fino al centro della terra e sotto, all'altro emisfero. La foglia bianca con la ciliegia rossa fluttua indisturbata, si ritrova nello spazio sotto la terra; tutt'intorno è blu scuro, ci sono stelle lontane... e i pianeti si spostano e si inchinano di fronte alla foglia bianca con la ciliegia rossa che scende ondeggiando.











–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––







Cristina Sbrilli Sono nata in un fresco paesino su di una solitaria montagna e fin da giovanissima mi sono divertita ad esprimere la mia fervida fantasia attraverso la scrittura. Per diversi anni ho lavorato come insegnante. Da grande vorrei fare della mia vita un'opera d'arte."Spiazzare, rompere con l'ordinario... Per aprire un improvviso, fulminante varco verso l'anima del mondo. Così concepisco l'arte. Oltre che come danza della libertà". Cristina